Aldo Mecozzi in San Benedetto del Tronto

Aldo Mecozzi in San Benedetto del Tronto

I marchigiani nel mondo sono molto attivi attraverso le rispettive associazioni, presenti nei principali luoghi dell’emigrazione storica. L’annuale riunione regionale dei vari gruppi si è svolta proprio recentemente a Sirolo, indetta dalla Regione. Tra i partecipanti Aldo Mecozzi, proveniente da Mar del Plata, città argentina gemellata con San Benedetto, dove un personaggio come il premio TruentumFederico Contessi ha sviluppato una poderosa attività cantieristica.

Mecozzi, che è membro del comitato direttivo della «FedeMarche» di Mar del Plata, è stato ricevuto in Comune dal sindaco Gaspari nella mattinata di venerdì 24 giugno, insieme ai suoi accompagnatori, il consigliere comunale Bruno Gabrielli e lo storico Gabriele Cavezzi.

Tra i presenti si è svolto un cordiale colloquio e uno scambio di doni. Mecozzi ha riferito delle molte attività svolte dalle associazioni di marchigiani nel mondo, specie in ambito culturale e in termini di corsi di italiano per i giovani, veri destinatari di un patrimonio di memorie da tramandare. Per questo Mecozzi ha auspicato che la legge regionale 39 del 1997 possa continuare a produrre i suoi effetti, mantenendo lo stesso livello di finanziamenti da parte della Regione, senza tagli. Inoltre, Mecozzi ha riferito del progetto del «Museo dell’emigrazione marchigiana nel mondo» che sorgerà ad Ancona, grazie alla collaborazione tra Regione Marche, associazione dei Marchigiani nel Mondo e le quattro Università regionali.

Il quotidiano

 

Comentarios cerrados.

One Response